itinerario n. 123 - Carbonai di Bondone (Valle del Chiese)


Fino agli inizi del secolo scorso, ai primi di aprile le famiglie di Bondone di Storo, compresi i bambini, lasciavano la Valle del Chiese e raggiungevano le montagne del Bleggio, di Ledro, della Paganella, dello Stivo e dei Lessini, ma anche i vicini territori lombardi e i più lontani della Calabria, ovunque ci fosse del bosco ceduo, ovvero capace di rigenerarsi, da tagliare. Partivano tutti, caricando i carri trinati da asini con sacchi di farina, attrezzi da boscaiolo, galline e caprette per andare a vivere fino agli inizi dell’inverno in una semplice baracca di legno: qui avrebbero cominciato a carbonà, a fare il carbone. Questi mesi sarebbero stati i mesi delle tre effe: Fumo, Freddo, Fame.