itinerario n. 122 - Le Cascate di Vallesinella


Rampe carrabili interne, sale affrescate, soffitti e rivestimenti lignei, antichi graffiti, l’araldica… tutto racconta le vicende di Castel Caldes, il palazzotto fortificato all’imbocco della Val di Sole appartenuto prima ai nobili Cagnò, poi ai nobili Thun e oggi di proprietà della Provincia autonoma di Trento che lo ha reso un museo visitabile (https://www.buonconsiglio.it/index.php/it/Castel-Caldes). Impossibile non notarlo, a Caldes, per la sua mole possente e il colore bianco che lo riveste. Inizialmente, nel Medioevo, era una torre a cinque piani che serviva come abitazione e come controllo dei traffici commerciali nella valle insieme alla sovrastante Rocca di Samoclevo, oggi in parte trasformata in maso agricolo. Si racconta, infatti, che i due edifici fossero collegati da un passaggio sotterraneo…