Nel presente sito si fa uso di cookie, anche di terze parti, che consentono di inviare servizi in linea con le tue preferenze e quindi raccogliere informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
CHIUDI
 

itinerario n. 96 - Il mite San Cristoforo vigila sui nostri passi


Chissà se questo San Cristoforo dal volto ingenuo, quasi spaventato malgrado porti sulle spalle il Gesù Bambino, sa tutta la storia che si nasconde sotto ai suoi piedi! Affrescato nel 1476 sulla facciata del campanile separato della chiesa di San Martino a Vervò, la Vervassium in epoca romana, è affiancato da un cimitero, da una Via Crucis e dalla quattrocentesca cappella dei Santi Fabiano e Sebastiano. E fin qui, quasi normale... la particolarità sta nel fatto che sul colle dove si erge la chiesa, in posizione suggestiva sul promontorio roccioso che s’incunea tra i burroni scavati dai torrenti Pongaiola e Buson, sta affiorando l’antico Castellum Vervassium..