Nel presente sito si fa uso di cookie, anche di terze parti, che consentono di inviare servizi in linea con le tue preferenze e quindi raccogliere informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
CHIUDI
 

Itinerario 46 - Sulla "Margherita" lungo i canali


La Val di Non, si sa, è la valle delle mele: non c’è paese che non possa infatti vantare una sua produzione. Così anche per Cunevo, importante centro frutticolo posto ai limiti meridionali del Contà, la contea dei Flavon, nell’antichità un feudo indipendente dal Principe vescovo di Trento. E questa passeggiata, denominata “Margherita”, va a “sorvolare” la fertile campagna intensamente coltivata a frutteto del Contà, ovvero la zona competente i paesi di Cunevo, Flavon e Terres.

Dalla piazza della chiesa ottocentesca del Redentore, a Cunevo (572 m), proseguite imboccando via Sabbionara. Incrociate via alla Santa, interessata dal Camino jacopeo d’Anaunia dedicato appunto a San Giacomo di Compostella, che passa per il castello de La Santa o Villa Ferrari, posto su una collinetta (chiuso, di proprietà della Curia; accanto v’è un’azienda agricola)…